Tablet PC vs PC

Tablet PC vs PC

Oggi per #Affaritecnologici lanciamo una sfida: meglio un tablet PC o un PC?

Al giorno d’oggi notiamo quanto il mercato informatico sia sommerso di prodotti: ognuno di questi offre qualcosa di unico, ma alla fine riusciranno davvero a soddisfare le nostre esigenze di produttività?

La scelta di questa sfida nasce da un’esigenza ormai assodata: la portabilità e l’efficienza. E’ possibile, dunque, avere le prestazioni di un computer su un tablet PC? Certamente le soluzioni di oggi vedono ai primi posti prodotti come l’iPad, il Microsoft Surface, o il Dell XPS, tutti prodotti di fascia alta (tanto per citarne alcuni) che riescono a garantire una efficienza e produttività al pari di un PC. I processori di ultima generazione e le configurazioni top di gamma (e anche un bel gruzzoletto) garantiscono certamente alte prestazioni. Però, a mio parere è necessaria una scelta: in entrambi i casi bisogna rinunciare a qualcosa.

Sicuramente la domanda da porsi è: “Cosa ci devo fare? A cosa mi serve?“. Questa è la domanda principale per ogni acquisto, e in ambito informatico potrebbe farci risparmiare un bel po’ di quattrini, evitando di comprare una Ferrari per poi sfruttarla come una vecchia 500. Il tablet PC (al momento) non può eguagliare la potenza di un PC, nè si ha la possibilità di aggiornare la configurazione hardware, e questa è una limitazione notevole, costringendoci ad avere per anni lo stesso prodotto (un po’ come lo smartphone). Dall’altro lato il tablet PC ha la grande peculiarità di poterlo portare dove si vuole, vista la leggerezza e la ristrettezza delle dimensioni.

Su quale tablet PC mi orienterei?

La mia scelta ricadrebbe su un tablet PC Windows per due motivi: sia per una questione economica (a differenza di Apple, un tablet medio Windows si potrebbe trovare anche a meno di 300 euro), sia per una questione di riproducibilità del sistema operativo più comune (e finalmente diventato più stabile ed efficiente), nonostante Android sia uno dei sistemi più apprezzati.

Ma a dire il vero un tablet PC lo userei solamente per poche cose, diciamo per quella produttività domestica che interessa la maggior parte delle persone: videoscrittura, internet, notizie, filmati, social network etc. Il desiderio più interessante sarebbe sfruttare il tablet come un vero pc, e basterebbe collegarlo ad un monitor ed il gioco è fatto. Quindi, un tablet PC è un prodotto davvero interessante per le possibilità che offre.

La nota dolente però arriva nel momento in cui sia necessario spingersi oltre la semplice produttività: nel caso in cui voi siate appassionati smanettoni di videoediting o di composizione musicale, o peggio ancora videogiocatori nerd accaniti, sarà meglio che il tablet lo posiate per dedicarvi al vostro caro PC. Non che alcuni tablet PC non riescano a gestire il videoediting o il photoediting o la composizione musicale multitraccia (magari con librerie di suoni pesanti), ma sono convinto che l’ambito tecnico più sofisticato spetti al PC, o in taluni casi ad un prodotto come l’iMac (a mio parere riservandolo solamente in ambito professionale). Il PC è pur sempre il re delle macchine da calcolo, e in questo caso la comodità non sta più nella portabilità, ma nella potenza di calcolo. Trovarsi di fronte ad un PC-belva è sempre gratificante. La risposta di un pc performante è sempre gratificante, senza avere alcun tipo di limitazioni (schermo piccolo, tastiera touch, assenza di mouse, suono mono, e chi più ne ha più ne metta). Inoltre l’impiego di una scheda video di fascia alta vi permetterà di soddisfare al meglio i vostri desideri videoludici più reconditi. Il pc sicuramente è la scelta principale, mentre il tablet lo considero più come la coda di un pc.

Ma ritorniamo alla domanda fatidica: “Cosa devo farci?”.

Se la risposta consiste nella semplice produttività amatoriale, allora la scelta potrebbe ricadere su un tablet di media fattura, senza spendere troppi soldi, o anche su un Notebook (privandoci di alcune features tipiche del tablet). Se la scelta ricade invece su un reparto più tecnico o videoludico, sicuramente un buon pc risolve ogni dubbio. Cosa sceglierei io? Di sicuro non mancherà il pc, ma non disdegno un buon tablet PC che può garantirmi una fantastica portabilità per le operazioni quotidiane più semplici. E poi, posso sempre collegarlo ad un monitor!

E voi cosa scegliete? Scrivetelo nei commenti!

Per #Affartecnologici è tutto!

Visitate il blog, la pagina Facebook e il profilo Twitter!

Noi ci vediamo al prossimo articolo!

Vota questo articolo